Home » Consulenza

Consulenza

COSMAN cost management

COSMAN cost management - S.M.I.S

Cosman opera nel campo del cost management dal 1996 ed è leader in Italia nei servizi per il miglioramento nella gestione dei costi.

S.M.I.S partner di COSMAN attraverso il suo Security Manager certificato UNI 10459/2017 Massimiliano Spataro collaborano allo sviluppo, analizzando le diverse nature di costo del cliente avvalendosi dei più innovativi sistemi di digital cost management (piattaforma SHAPER®).

Con le funzionalità avanzate di SHAPER® propone scenari di miglioramento e ne accompagna l’implementazione.
Monitora in modalità automatica l’andamento dei costi ed orienta il comportamento organizzativo verso il miglioramento continuo.

Security Manager 10459

Security Manager 10459 - S.M.I.S

Ecco il suo ruolo all’interno di un’azienda.

Tutte le imprese sono esposte a numerosi rischi, che, se non adeguatamente fronteggiati, possono compromettere la sicurezza delle informazioni, le finanze e la reputazione della realtà aziendale e del suo personale.

Il Security Manager si occupa dunque di prevenire e contrastare i rischi finanziari, reputazionali ed operativi (anche a livello informatico) delle aziende, oltre che a seguire tutte quelle linee gestionali, informative e formative previste dal D.L. 81/2001.

I compiti del Security Manager.

Questa particolare figura supporta le aziende operando in diversi contesti, garantendo la massima professionalità nonché il perfetto controllo del proprio status emotivo – anche in situazioni di forte stress e pericolo -.

Ecco di seguito qualche esempio dei compiti del Security Manager:

  • valutazione, analisi e gestione dei rischi aziendali (Risk Assessment e Risk Management)
  • elaborazione ed attuazione del piano di security aziendale
  • sicurezza informatica: tutela del sistema informatico e delle informazioni digitali dell’azienda, a prevenzione di eventuali attacchi da parte di Cracker informatici e/o tentativi di spionaggio industriale
  • tutela di informazioni, dati e documenti in formato cartaceo
  • salute e sicurezza sul lavoro – a garanzia del benessere dei dipendenti e di chiunque operi all’interno dell’azienda -, comprendente anche la messa in sicurezza delle strutture aziendali come previsto dal D.L. 81/2001
  • tutela delle finanze aziendali: per esempio mediante la definizione di piani strategici per il contenimento dei costi
  • tutela dell’immagine dell’azienda e risoluzione di eventuali controversie legali
  • organizzazione di meeting aziendali e gestione di affari delicati con importanti Clienti

Quali sono i requisiti per operare come Security Manager?

Il Security Manager è una figura che possiede approfondite conoscenze in numerosi campi, tra cui:

  • Investigazioni
  • Business
  • Security aziendale
  • processi aziendali
  • Risk Management
  • informatica
  • normative concernenti il settore del Security Management
  • Organizzazione delle risorse umane
  • protezione dei dati personali
  • sistemi di protezione degli ambienti aziendali e il controllo dei corretti DPI forniti al personale
  • Business Intelligence/Competitive Intelligence

Tali conoscenze possono essere acquisite mediante un titolo di studio (laurea triennale, laurea magistrale o diploma di istruzione superiore), un percorso di formazione e diversi anni di esperienza professionale nel campo della Security Aziendale.

Nello specifico, la figura di Professionista della Security è regolamentata dalla norma UNI 10459. Tale norma inquadra il professionista in tre differenti livelli in base alla formazione ed all’esperienza lavorativa maturata.

Criminologia Investigativa

Criminologia Investigativa - S.M.I.S

Secondo la definizione di criminologia, questa branca studia i fenomeni criminosi da diversi punti di vista. Si tratta di una specializzazione investigativa, infatti, che presuppone una certa pluridisciplinarità. L’analisi dei fatti può cioè avvenire sia dal punto di vista psicologico che da quello tecnico-scientifico.

Proprio per questo motivo un criminologo investigativo deve avere conoscenze di diritto, psicologia, medicina, sociologia, psichiatria e non solo.

Quali materie studia il criminologo investigativo

  • psicologia e psicopatologia forense
  • elementi di diritto penale (capacità di intendere e volere, il reato e i suoi elementi strutturali)
  • elementi di diritto civile (illecito civile, incapacità legale e naturale, i disturbi della personalità)
  • organizzazione e funzionamento del sistema giudiziario
  • ordinamento giuridico (processo penale e processo civile)
  • criminologia (profili criminologici, scena del crimine, colloquio criminologico, perizia criminologica, serial killer, crimini sessuali, femminicidio, sequestro di persona, cybercrime)
  • sociologia della devianza
  • dinamica del crimine
  • criminalità informatica (pedofilia on line, rischi della rete)
  • crimini e mass media
  • condotte criminose (bullismo, infanticidio, parricidio, stalking, baby gang)
  • riabilitazione del criminale (legislazione penitenziaria, misure alternative alla detenzione)
  • criminalità economica